I cavalli selvaggi di Funtanamela e del Gennargentu


Un itinerario tematico sui cavalli selvaggi che popolano la Sardegna! Attraverseremo la subregione della Marmilla, lungo i comuni di Gonnostramatza, Gonnoscodina, Simala, Curcuris; costeggeremo quindi l’altopiano della Giara, attraversando Gonnosnò e Assolo, fino a raggiungere il paese di Laconi, ove è presente il più grande parco urbano in Sardegna, integrante un maestoso castello, alberi secolari, e piccole cascate.

Da Laconi, proseguiremo per l’ingresso della foresta demaniale di Funtanamela, che è stata oggetto di reintroduzione del cervo sardo ed è anche popolata dai cavallini della razza del Sarcidano, i quali vivino allo stato libero. Nella foresta sono presenti ottocenteschi forni della calce e numerose aie carbonili. La foresta è anche meta di passaggio del trenino verde, che sosta nella stazione di Funtanamela.

Poco distante si trova la stazione di Ortuabis, dove in passato grossi camion trasportavano il rame estratto dal più ricco giacimento di rame di tutta la Sardegna, localizzato a Funtana Raminosa. Da Ortuabis, il rame veniva trasportato al porto di Cagliari per essere imbarcato.

Raggiungiamo quindi il complesso minerario di Funtana Raminosa, in territorio di Gadoni, che rappresenta uno dei migliori esempi di recupero delle strutture minerarie sarde.  Chiusa nel 1983, la miniera ha impiegato più di 300 minatori e integrava due teleferiche per il trasporto del materiale.

Da Funtana Raminosa, raggiungiamo Gadoni visitando opzionalmente il vecchio ponte in ferro sul Flumendosa, posto accanto al nuovo viadotto, uno fra i più alti d’Europa.

Gadoni si tesse un tappeto tipico, chiamato Sa Burra, fatto completamente di lana di pecora, che inizialmente veniva usato come coperta per ripararsi dal freddo durante le rigide notti invernali.

Da Gadoni, raggiungeremo quindi Aritzo, noto centro di villeggiatura montana posto ai piedi del Gennargentu. Aritzo era noto come entro di villeggiatura già nel XIX secolo grazie all’aria di montagna e alle sorgenti d’acqua pura, come la funtana de sant’Antoni e is Alinos. Ad Aritzo si producono le cascie, cassepanche nuziali, e i taglieri. Aritzo era anche celebre per la vendita del ghiaccio, raccolto dai niargios in casse foderate di paglia e riposto nelle case della neve (domos de nie) in profondi pozzi, così che potesse essere venduto d’estate. Ancora, Aritzo è nota per il sorbetto al limone sa carapigna, per il carcere spagnolo, il bel castello Arangino e la casa Devilla. Poco distante da Aritzo, infine, può visitarsi il monumento naturale Texile, dalla forma simile a un fungo. Da paese, saliremo verso il cantiere forestale di Alase per visitare i cavalli dell’Associazione Ippica Aritzese.

Potrai visitare

  • I cavalli della razza autoctona di Sarcidano
  • La miniera di Funtana Raminosa, la più grande miniera di rame dell’isola
  • La maestosità del viadotto sul Flumendosa visto dal basso
  • L’atmosfera di montagna del centro servizi di Alase
  • Il Museo della statuaria preistorica in Sardegna, a Laconi, presso il palazzo Aymerich, posto all’interno del  parco urbano più grande della Sardegna
  • La roccia dal volto umano, accanto alla cascata Biu Onu, a Laconi
  • Il monumento naturale Texile e le case della neve ad Aritzo
  • La casa Devilla, il carcere spagnolo e il museo etnografico ad Aritzo

Potrai assaggiare

  • La panada di Laconi, preparata di norma per Pasqua, a base di carni miste
  • Il tartufo di Laconi, che accompagna primi piatticarniformaggi
  • conch’e moro dolci tipici di Laconi ottenuti con lo stesso composto delle frittelle ma ripieni di sangue di maiale, uva passa e miele
  • liquori di Laconi
  • Is Brentigeddas (stomaco degli agnelli) a Belvì
  • Is Caschettes, dolci tipici di Belvì a base di nocciole
  • La carapigna

Mappa


Ricerca siti archeologici


Nuraghe
Domus de Janas
Dolmen
Tombe dei Giganti
Menhir
Villaggi
Culto delle Acque

- Mostra nomi sui punti

Meteo

nov 25, 2017 - sab
Aritzo, Italia
poche nuvole
12°C poche nuvole
Vento 3 m/s, NO
Umidità 67%
Pressione 763.57 mmHg
Giorno Cond. Temp. Vento Umidità PressionePres.
sab nov 25
poche nuvole
23/9°C 4 m/s, SO 42% 727.78 mmHg
dom nov 26
cielo sereno
10/2°C 7 m/s, ONO 46% 728.66 mmHg
lun nov 27
nubi sparse
11/5°C 2 m/s, O 45% 732.03 mmHg
mar nov 28
pioggia leggera
13/7°C 3 m/s, OSO 53% 727.89 mmHg
mer nov 29
forte pioggia
18/10°C 10 m/s, SO - 733.04 mmHg

I cavalli selvaggi di Funtanamela e del Gennargentu

Distanza - Distance (Km)
Altitudine - Altitude (m)
Durata - Duration (giorni - days)

Vuoi unirti a noi?

Prenota ora!