L’attraversamento del Gennargentu 2: Desulo – Seui

Un affascinante, selvaggio e lungo attraversamento del Gennargentu lungo aspri tracciati di montagna!

Dalla partenza, raggiungiamo Gonnostramatza, quindi GonnoscodinaSimala, CurcurisGonnosnòAlbagiaraEscovedu, quindi Laconi, Aritzo, BelvìDesulo. Da Desulo ci addentriamo lungo la Foresta Girgini, analogamente all’itinerario Barbagia-Ogliastra raggiungibile qui.

Attraverso il lungo sterrato, tra viste mozzafiato e selvaggi ambienti di montagna, visiteremo un gran numero di attrazioni naturali: dopo qualche chilometro di sterrato, passeremo accanto al caratteristico tacco Toni ‘e Girgini. Quindi, si procede verso il villaggio nuragico di Ruinas, fra i più alti della Sardegna (si trova a oltre 1.200 metri sul livello del mare), che comprende un nuraghe trilobato ben conservato, i resti di un pozzo sacro e di ben duecento capanne. Passeremo poi accanto alla gola di Pirincanes, raggiungibile opzionalmente con un facile trekking al termine del quale potremo ammirare anche una stupenda cascata sul Flumendosa. Costeggiamo poi il monumento naturale di Perda ‘e Liana, il più elevato tacco d’Ogliastra visibile a grande distanza, e continuiamo passando accanto al monte Tonneri, poco distante da belle cascate e dalla località Tintiglioni, ormai in territorio di Seui: ci troviamo infatti all’interno della foresta demaniale di Montarbu. Superato il valico Sa Scala e Sa Marra, passiamo accanto al santuario nuragico di Mercussei per poi raggiungere il complesso nuragico di Ardasai, che vanta un nuraghe, una fonte sacra e i resti di capanne. Superiamo poi il nuraghe Genna ‘e Medau, il pozzo sacro di Pauli e l’omonimo nuraghe.

Procedendo, costeggiamo la miniera di Fundu ‘e Corongiu, unico giacimento di antracite presente in Sardegna e uno dei pochi esistenti in Italia. Vicino alla miniera è presente un nuraghe omonimo. Concludiamo il lungo sterrato arrivando a Seui, che lasciamo per raggiungere Sadali, il Lago del Flumendosa, quindi MandasVillanovafranca Villamar.

Potrai visitare

  • Il tacco calcareo Toni ‘e Girgini
  • Il villaggio nuragico di Orruinas, posto ai piedi del Gennargentu, a un’altezza di circa 1200 metri, in territorio di Arzana
  • La gola di Pirincanes e l’impetuosa cascata sul Flumendosa
  • Il monumento naturale Perda ‘e Liana, il più alto tacco d’Ogliastra
  • La foresta demaniale di Montarbu
  • Il complesso nuragico di Ardasai, a Seui
  • La miniera Fundu ‘e Corongiu, unico giacimento di antracite presente in Sardegna e uno dei pochi esistenti in Italia

Potrai assaggiare

  • Culurgionis di Seui, preparati con patate, formaggio in salamoia, aglio, e conditi con lo strutto. Si preparano anche fritticotti in graticola
  • I Civrageddus prenus di Seui, fatti di patate, zucchine soffritte con olio e cipolle, e formaggio in salamoia
  • I Maccarronis sciarrancaus di Seui, fatti di farina, acqua
  • Su civrageddu ‘e cibudda (pane con cipolle) di Seui, tradizionalmente preparato unendo pasta di pane con  cipolle crude e ciccioli (gerda)
  • Su Cixiri a pisili di Seui, preparato con ceci, lardo, cotenna, piedini o testa di maiale, e patate
  • La Pecora in cappotto di Seui
  • Il caglio di capretto,  preparato con lo stomaco di capretto piena di latte materno, lasciato essicare e affumicare.
  • La Tratalia (coratella) di Seui, preparata con frattaglie (fegato, polmone, cuore  e milza) tagliate a pezzi, inserite in uno spiedo e alternate con pezzi di lardo. Il tutto è poi ricoperto con il diaframma dell’animale (sa nàpa) e legato con l’intestino
  • La Corda, stomaco della pecora o capra insieme all’intestino, preparata arrosto o bollita
  • Su casu axedu di Seui, tipico formaggio acido
  • Is Pardulas di Seui (formaggelle), preparate con formaggio di giornata, tuorli d’uovo e zafferano
  • Su Pani ‘e saba di Seui, preparato con farina, noci, nocciole, mandorle, uva sultanina (pabassa), zucchero, spezie e sapa (bìnu còttu), ricoperto di zucchero mompariglia (traggèra)

Mappa


Ricerca siti archeologici


Nuraghe
Domus de Janas
Dolmen
Tombe dei Giganti
Menhir
Villaggi
Culto delle Acque

- Mostra nomi sui punti

Meteo

nov 21, 2017 - mar
Seui, Italia
cielo sereno
9°C cielo sereno
Vento 6 m/s, NO
Umidità 71%
Pressione 765.07 mmHg
Giorno Cond. Temp. Vento Umidità PressionePres.
mar nov 21
cielo sereno
19/7°C 3 m/s, ONO 66% 755.42 mmHg
mer nov 22
cielo sereno
18/8°C 2 m/s, S 67% 755.16 mmHg
gio nov 23
poche nuvole
18/8°C 4 m/s, S 71% 753.96 mmHg
ven nov 24
pioggia leggera
21/6°C 2 m/s, OSO - 750.45 mmHg
sab nov 25
cielo sereno
22/10°C 1 m/s, S - 750.69 mmHg

Profilo altimetrico

Il percorso ha un dislivello di 1103 m. Il 51% del percorso è in salita, il restante 49% in discesa.

L’attraversamento del Gennargentu 2: Desulo – Seui

Distanza (Km)
Altitudine (m)
Tempo (h)

Vuoi unirti a noi?

Prenota ora!