fbpx

Il Complesso Profilo del Mototurista

Lanciarsi nei servizi per i mototuristi o aspiranti tali è opera ardita: il profilo del mototurista è complesso. E certamente non v’è letteratura di riferimento per classificarlo.
Dal poco che traspare dalla nostra modesta esperienza, chi ha o converge verso moto da turismo, lo fa perché ha già alle spalle grande esperienza motociclistica (e quindi non ha bisogno o non gradisce guide) o perché ricerca il gusto dell’avventura (e quindi, che gusto c’è – o meglio, è avventura viaggiare insieme a una guida?).
Ciò vale ancor più su strada: che ci vuole, con gli strumenti attuali? E se pure fosse, mi basta una cartina (e ci associamo . Figuriamoci se sono pure…sardo!
A volte, sembra quasi che nei gruppi di adventouring e viaggi in moto una buona fetta dei partecipanti siano…guide che cercano di vendere esperienze ad altre guide – ma ciascuna di esse dice di sé “Io? Non sono certo tipo da viaggio guidato!”.
Ebbene: è tutto vero.
Quindi che rimane? Un’impagabile soddisfazione, alle uscite, quando accade: ammirare i volti compiaciuti di motociclisti che avrebbero da raccontarci per decenni di viaggi in moto. Perché comunque, in fondo, dell’uscita – che non è un servizio, badate ma più che altro una condivisione di sofferenze  ne era valsa la pena.

La foto è di Stefano Ferrando!

Alla prossima!