Mototrekking sull’Altopiano del Golgo


Un esclusivo ed appassionante itinerario fra tortuose curve ed aspri trekking sull’Altopiano del Golgo!

Preparatevi a un lungo e tortuoso percorso verso la meta, fra infinite curve e tornanti che non lasceranno mai la leva del cambio a riposo! Dal punto di partenza, raggiungiamo  Villanovaforru, Lunamatrona, quindi Barumini e, costeggiato il famoso nuraghe Su Nuraxi,  volteggeremo ai piedi della Giara di Gesturi per poi raggiungere Nurallao, Isili e affrontare quindi le curve che da Villanovatulo ci accompagneranno fino a Sadali, Seui, Taquisara Gairo. Da lì, stremati, raggiungeremo infine Tortolì: dopo una serie di infinite curve immerse nella foresta, ci ritroveremo finalmente sulla costa est dell’Isola.

Da Tortolì, la meta sarà Baunei, da cui raggiungeremo sommità dell’altopiano, lontani dal centro abitato e immersi nella natura. Sull’altopiano sono presenti due rifugi, ove è possibile montare la propria tenda, affittarne una o affittare camere, con la possibilità di sceglierne alcune davvero particolari. Inoltre, per chi ama degustare le specialità della zona non c’è località migliore: potremo infatti apprezzare le carni, il vino, i formaggi e tante altre specialità locali. Oltre ai servizi, sull’altopiano potremo raggiungere nuraghiPozzi Sacri di epoca nuragicala chiesa di San Pietro, una suggestiva parete rocciosa dalle sembianze umane (nota come la maschera o la faccia di pietra) e la voragine carsica di  Su Sterru, la più grande d’Europa.  Lungo l’altopiano, cinghiali e asinelli golosi costituiranno una compagnia costante. Sull’altopiano potremo affrontare molteplici trekking, attraverso i quali raggiungeremo le famose cale d’OgliastraCala Goloritzè, Cala Mariolu, Cala Biriola e Cala Sisine

Cala Goloritzè è una delle cale più belle del Mediterraneo, divenuta monumento nazionale per le sue acque cristalline e la sua spiaggia dai piccoli sassolini bianchi. Meta sia di esperti freeclimber per la sua guglia (“Punta Goloritzè”, alta 143 m s.l.m.), sia di semplici passeggiatori per la sua facile raggiungibilità (il trekking dura circa un’ora, in totale discesa, e un’ora e mezzo al ritorno…in totale e ripida salita!).  La cala, ovviamente, è anche raggiungibile via mare.

Il secondo trekking, più impegnativo, avrà come meta Cala Mariolu, altra cala di rara bellezza e dalle dimensioni appena più grandi di Cala Goloritzé. Dopo un agevole tratto di strada bianca  imboccheremo il sentiero; la durata è di circa tre ore, lungo le quali attraverseremo pietraie, scalette in ferro e ponticelli in ginepro: la difficoltà è  medio alta  (EE), ma all’arrivo la soddisfazione sarà tanta!

Il terzo trekking, opzionale e riservato agli esperti, è diretto a Cala Biriola. Il punto d’inizio si raggiunge dopo un lungo tratto di strada bianca; la difficoltà del trekking è EE (Escursionista Esperto)  e i sentieri, per il 50%, passano su roccia viva e prevedono frequenti tratti pericolosi a strapiombo sul mare, su passaggi attrezzati con funi metalliche.

L’ultima meta, Cala Sisine,  è raggiungibile in moto attraverso una lunga strada bianca su fondo ghiaioso e a tratti sconnesso. Presso Cala Sisine potremo anche visitare l’incredibile grotta di Su Meraculu, costellata di concrezioni estremamente affascinanti. Infine, di ritorno dall’altopiano, potremo ammirare il monumento naturale di Perda LongaAgugliastra, guglia alta ben 128 metri a picco sul mare, collocata accanto al punto di partenza del celebre trekking selvaggio blu, percorso che conduce, dopo oltre sette giorni, fino a Cala Luna. Più a nord di Perda Longa si erge inoltre la Punta Giradili, una fra le falesie più alte di tutto il Mediterraneo, essendo alta oltre 700 metri.

Si conclude così il tour: siamo certi che non dimenticherete i giorni le notti trascorse fra montagna, mare, archeologia e la cucina tipica Ogliastrina!

Potrai visitare

  • Il monumento naturale di Perda LongaAgugliastra, guglia alta ben 128 metri a picco sul mare
  • La Punta Giradili, una delle falesie più alte di tutto il Mediterraneo
  • Le meravigliose Cala BiriolaCala SisineCala MarioluCala Goloritzé, raggiungibili attraverso appaganti trekking (per alcuni, esperienza o guida permettendo!)
  • La voragine carsica de Su Sterru
  • La suggestiva maschera di pietra naturale, nota anche come faccia litica, alta dieci metri
  • L’incredibile Grotta di Su Meraculu
  • La chiesa di San Pietro, sull’altopiano, e molteplici nuraghi pozzi sacri

Potrai assaggiare

  • culurgiones di Baunei, ravioli di formaggio
  • ladeddos di Baunei, gnocchi di patate schiacciati, così da poter essere ricoperti dal condimento
  • La capra, la vitella e il maialetto arrosto di Baunei
  • Is seadas e is sebadas, dolci tipici a base di formaggio
  • Il cannonau locale di Baunei

Mappa


Ricerca siti archeologici


Nuraghe
Domus de Janas
Dolmen
Tombe dei Giganti
Menhir
Villaggi
Culto delle Acque

- Mostra nomi sui punti

Meteo

dic 12, 2017 - mar
Baunei, Italia
poche nuvole
16°C poche nuvole
Vento 5 m/s, O
Umidità 63%
Pressione 759.81 mmHg
Giorno Cond. Temp. Vento Umidità PressionePres.
mar dic 12
pioggia leggera
16/10°C 4 m/s, SO 73% 736.36 mmHg
mer dic 13
pioggia leggera
11/9°C 5 m/s, ONO 72% 742.7 mmHg
gio dic 14
pioggia leggera
15/13°C 6 m/s, OSO 72% 738.86 mmHg
ven dic 15
pioggia leggera
15/12°C 5 m/s, OSO 84% 731.27 mmHg
sab dic 16
pioggia leggera
14/13°C 8 m/s, ONO - 754.26 mmHg

Profilo Altimetrico

Il percorso ha un dislivello di 1242 m. Il 48% del percorso è in salita, il restante 52% in discesa.

Mototrekking sull’Altopiano del Golgo

Distanza - Distance (Km)
Altitudine - Altitude (m)
Durata - Duration (giorni - days)

Vuoi unirti a noi?

Prenota ora!